Presso il poliambulatorio Progetto Salute è presente una dietista che offre consulenze  e redige piani alimentari personalizzati, sia in situazioni patologiche che fisiologiche, rivolte a tutte le fasce di età. 

Le nostre prestazioni

  • Educazione alimentare
  • Diete personalizzate
  • Relazioni dietetico nutrizionali con ricettario
  • Grammature
  • Composizione bromatologica dei pasti
  • Tabella dietetica per fasce di età
  • Programmi alimentari per utenti con specifici fabbisogni nutrizionali (diete speciali)

Perché rivolgersi al Dietista?

Il Dietista è uno specialista in grado di intervenire per correggere scorrette abitudini alimentari al fine di garantire il raggiungimento di uno stile di vita sano, sia in una condizione patologica legata al sovrappeso sia in una condizione non connessa necessariamente a patologia.

La visita con il Dietista serve per aiutare la persona a:

  • perdere peso
  • imparare a conoscere quello che mangia, mantenendo il peso e proteggendo la propria salute
  • prevenire l’invecchiamento precoce attraverso un’alimentazione di qualità
  • avere consigli su come alimentare correttamente ciascun componente della famiglia
  • combattere a tavola una serie di problemi quali: colesterolo, reflusso gastrico, diabete, ipertensione, ma anche cistiti, candidosi, ritenzione idrica, gonfiori addominali, celiachia, intolleranze alimentari, ecc.

Per migliorare il proprio stile di vita e favorire il benessere psico-fisico è utile seguire una dieta varia e bilanciata. Una corretta alimentazione è il primo passo per prendersi cura quotidianamente di noi stessi. Ecco perché è bene affidarsi al Dietista, professione sanitaria che è in grado di strutturare dei piani alimentari personalizzati calibrati sulle esigenze del singolo, siano queste ultime legate a patologie o meno.

Il rapporto con il Dietista si articola in una serie di incontri volti a definire gli obiettivi del paziente, i tempi e le modalità del percorso da intraprendere.

Primo Incontro

Con lo scopo di definire gli obiettivi del paziente, tempi e modalità del percorso da intraprendere, durante il primo incontro il nutrizionista effettua un’anamnesi completa della persona:

  • Valutazione della storia delle patologie della famiglia e del paziente al fine di poter consigliare gli alimenti più adatti, nell’eventuale attività di prevenzione di patologie famigliari.
  • Raccolta di informazioni sulla storia del peso del paziente.
  • Conoscere le eventuali oscillazioni di peso che il paziente ha avuto negli anni, se ha seguito diete in precedenza e di che tipo (es: iperproteiche e con l’ausilio di farmaci) è molto utile per poter elaborare un buon percorso alimentare.
  • Rilevamento di altezza, peso, circonferenze, BMI (Indice di massa corporea), BM (Metabolismo basale a riposo), valutazione del fabbisogno energetico
  • Anamnesi nutrizionale: il Dietista studia le  abitudini alimentari e lo stile di vita del paziente e di eventuali  comportamenti della famiglia, per poter elaborare un piano alimentare quanto più possibile facilmente eseguibile dalla persona. Il piano alimentare è strutturato con grammature o senza grammature a seconda delle personali esigenze.
  • Anamnesi sportiva

Consegna Menù (Piano Alimentare)

Il menù personalizzato fornito di tutte le spiegazioni, verrà consegnato o in un secondo incontro oppure tramite e-mail. Verranno, inoltre, fornite le informazioni utili sulle modalità di preparazione e di cottura dei cibi, consigli su quali prodotti limitare e quelli da preferire in relazione al disturbo o patologia riferita, indicazioni alimentari generali di comportamento e di scelta dei cibi, nozioni sulle etichette degli alimenti, ricette light e anche per coloro che pranzano fuori casa o che lavorano su truni.

Incontri Periodici

Normalmente, a distanza di 3/4 settimane dalla consegna del percorso alimentare personalizzato, viene stabilita la data per l’incontro successivo di controllo. Questi incontri non devono essere vissuti come degli “esami”, ma come momenti  fondamentali per poter intervenire in maniera puntuale ed esaustiva nel caso esistano dei punti di non aderenza al programma e per fornire nuovi stimoli ed input motivazionali. Il colloquio è essenziale per permettere al nutrizionista di intervenire in modo efficace nel superare le eventuali difficoltà e perseverare nel raggiungimento degli obiettivi. Il principale obiettivo è il raggiungimento del benessere psico-fisico.

Cosa portare alla visita?

La consulenza con la dietista richiede la presentazione di esami ematici da portare in occasione della prima visita.

Medici e professionisti